Untitled

Ciao, Giorgio: non guardare giù, voltati dall’altra parte…

[foto presa qui]

* * * * * * * * * * *

… poi… no, non poi… ORA: ora posso ascoltarti in tre modi diversi.

Posso ascoltarti come faccio da qualche decennio.

Posso ascoltarti come Pagey avrebbe voluto che tu fossi ascoltato, ma allora la tecnologia era quella che era.

Posso ascoltarti accompagnata dalla luce e dall’ombra che ti avrebbero fatto diventare quello che sei diventato.

Soprattutto VOGLIO ascoltarti e, come sempre, meravigliarmi.

Confermo quanto detto l’anno scorso e benedico il giorno in cui, quarantatre anni fa, sei stato donato al mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...